Menu Chiudi

Peeling all’acido glicolico: il trattamento che ringiovanisce la pelle

peeling all'acido glicolico pelle giovane

Peeling all’acido glicolico: ringiovanisce la pelle e combattere gli inestetismi della cute

Spesso si sente parlare di peeling chimici per ringiovanire la pelle del volto e del corpo, combattere le rughe e i segni del tempo o anche altri inestetismi come macchie cutanee. Ma cos’è il peeling chimico e perché è tanto efficace? Questo trattamento dermo-estetico consente di ottenere un’esfoliazione degli strati superficiali della pelle attraverso l’utilizzo di alcuni agenti chimici che vengono applicati sulla cute.

Questi prodotti interagiscono con i diversi strati cellulari dell’epidermide e ne provocano un danneggiamento selettivo. Ciò significa che il peeling chimico consente di accelerare il naturale processo di desquamazione e di favorire il turnover cellulare, modulando i processi rigenerativi e riparativi della pelle. L’effetto è una pelle più giovane e levigata, più luminosa, priva di quelle piccole imperfezioni che la rovinano come cicatrici e macchie.

Peeling chimico e acido glicolico, una combinazione efficace

Uno dei metodi più utilizzati è il peeling all’acido glicolico, un acido della frutta, estratto dalla canna da zucchero, che possiede innumerevoli proprietà benefiche per la pelle. L’acido glicolico, infatti, ha proprietà esfolianti, riequilibranti e stimolanti. Ha la capacità di rimuovere le cellule morte e di eliminare le impurità che si depositano sulla cute.

Il peeling con acido glicolico è particolarmente efficace grazie alle caratteristiche peculiari di questa sostanza: l’acido, infatti, grazie alle ridotte dimensioni delle sue molecole, penetra in profondità nella pelle e stimola l‘attività delle cellule.

Tipi di pelle e problematiche per cui è adatto il peeling all’acido glicolico

Per le sue caratteristiche, il peeling all’acido glicolico risulta adatto soprattutto per alcuni tipi di pelle e per trattare determinati inestetismi. In particolare, possono essere sottoposte a questo trattamento:

  • le pelli mature e segnate, che presentano rughe oppure macchie cutanee
  • le pelli acneiche, con comedoni
  • pelli grasse
  • pelli che hanno perso tono ed elasticità

L’acido glicolico è uno strumento perfetto per cancellare i segni dell’età come le piccole rughe che si formano intorno agli occhi e alle labbra o sulla fronte, segni d’espressione che vengono attenuati grazie all’azione esfoliante. Per quel che riguarda le macchie cutanee, invece, l’acido glicolico è in grado di cancellarle progressivamente, eliminando le cellule iperpigmentate che causano l’inestetismo. Inoltre, consente la migliore penetrazione di sostanze che inibiscono la formazione della melanina o che sono in grado di degradare quella già esistente.

Il soft peeling all’acido glicolico è indicato anche per intervenire su pelli acneiche o pelli impure, caratterizzate da brufoletti: l’acido applicato sulla cute, infatti, è in grado di rimuovere il tappo cheratinico che ostruisce i pori e causa la formazione dei punti neri (o comedoni aperti). Inoltre, l’acido glicolico è in grado di regolarizzare la produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, contrastando la formazione dell’acne.

Quante sedute di peeling all’acido glicolico servono per ottenere risultati?

Bisogna ricordare che il peeling all’acido glicolico può essere effettuato soltanto da professionisti esperti, che sanno maneggiare la sostanza. Non è possibile effettuare questo tipo di trattamento a casa, come fai da te.

Nel corso della prima visita, viene valutato il singolo caso: il medico analizza la pelle, verifica il suo stato di salute e indica il trattamento migliore da eseguire per l’inestetismo da trattare.

In generale, di solito vengono effettuate tre o quattro sedute di peeling all’acido glicolico, a distanza di poche settimane l’una dall’altra. Prima di intraprendere il percorso, ci sarà una fase preparatoria, da effettuare nelle settimane che precedono il trattamento. Questa preparazione avviene attraverso l’applicazione di creme specifiche, come quelle prodotte da Skinhelper, che consentono di assicurare una più veloce guarigione della pelle.

Come viene effettuato il peeling all’acido glicolico?

La proceduta per il peeling prevede diversi passaggi. Innanzitutto il medico rimuove il trucco presente sul viso e pulisce la pelle con un tampone, effettuando la completa detersione.

A questo punto, il medico applica il peeling con un batuffolo o con un pennello su tutta la superficie da trattare. Dopo averlo lasciato in posa per il tempo necessario, il peeling viene rimosso e si usa una soluzione neutralizzante per bloccare gli effetti dell’acido glicolico.

Quando ci si sottopone a un peeling all’acido glicolico occorre sempre proteggere la pelle ed evitare l’esposizione diretta ai raggi solari. Questo perché l’acido glicolico ha un effetto fotosensibilizzante, rende ciò la cute più sensibile alle radiazioni. Si consiglia, dunque, di applicare sempre una protezione solare ad ampio spettro.

Prodotti a base di acido glicolico Skinhelper

Skinhelper propone un’intera gamma di prodotti a base di acido glicolico per uso domestico, dalla crema per il viso alla crema corpo al 10% di acido glicolico oltre alla lozione al 5% di acido glicolico. Tutti prodotti con i quali è possibile verificare di persona la grande efficacia e i benefici connessi all’uso dell’acido glicolico.